TOUR DI GRUPPO

DALLA TUSCIA A ROMA - Itinerario Culturale

1° GIORNO: MONTALTO DI CASTRO - CIVITAVECCHIA

Arrivo in albergo in mattinata, sistemazione in Hotel  e trasferimento a Civitavecchia incontro con la guida e visita del Parco Archeologico-Botanico delle Terme Taurine. Il Parco è un complesso termale di epoca romana i cui resti sono un'importante testimonianza storica; sale e vasche in parte sono ancora impreziosite da mosaici. Scavi attuali stanno riportando alla luce ulteriori testimonianze. Il Parco ospita una zona giardino, gli Horti Traianei. È possibile organizzare un'attività escursionistica – alla ricerca delle connessioni tra Romani ed Etruschi -: conoscere e camminare insieme permette la socializzazione e la verifica delle proprie capacità. Dopo la visita al Parco, partenza a piedi per conoscere il territorio circostante; il percorso a piedi si snoda intorno alla “Ficoncella” (il sito romano di Aquae Tauri), con la possibilità di vedere una parte dell'Acquedotto Traianeo poco distante.  Rientro in Hotel per la cena e pernottamento.

2° GIORNO: CERVETERI -  SANTA SEVERA - BORGO DI CERI

Colazione in Hotel e trasferimento  a Cerveteri. Incontro con la Guida per visitare l'incantevole Necropoli Etrusca della Banditaccia, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, è la più vasta del mondo antico, giunta fino a noi è un importante esempio di architettura funeraria ed è immersa in un parco suggestivo di alta valenza paesaggistica. I suoi visitatori hanno l'impressione di trovarsi all'interno di una città reale con isolati, vie principali e secondarie, dove si affacciano le tombe che riproducono, scolpite nella roccia tufacea le antiche abitazioni e perfino i loro arredi. Una vera e propria città dei morti dove l'evoluzione delle tipologie tombali dalle più antiche sepolture a incinerazione del periodo «villanoviano», ai tumuli circolari, alle tombe a dado, agli ipogei, riflette l'assetto urbanistico degli abitati dal VII al II sec. a.C.  Pranzo in ristorante.  Nel pomeriggio trasferimento a Santa Severa; Il Castello Odescalchi si erge sul luogo ricordato con il nome greco di Pyrgoi “Torri” o Pyrgi. Pyrgi fu il principale porto della Cerveteri etrusca ed uno degli scali commerciali più importanti del Mediterraneo di allora. All'interno, tra le varie abitazioni da visitare, è ospitato il Museo del Mare e della Navigazione antica che presenta una serie di plastici e di riproduzioni interessanti e di grande suggestione. Il viaggio continua in direzione del  pittoresco Borgo di Ceri, costruito su un altipiano tufaceo a pochi chilometri da Cerveteri. Il Borgo venne fondato nel 1236 su un precedente piccolo abitato risalente al VII secolo, quando gli abitanti della vicina Cerveteri vi si rifugiarono, per trasferirsi in una posizione meglio difesa naturalmente. In questo periodo venne costruita la chiesa dedicata alla Madonna di Ceri (Nostra Signora di Ceri Madre di Misericordia). Al suo interno sono custoditi dei mirabili affreschi. Nel medioevo il Borgo subì vari passaggi di proprietà, fino a quando la famiglia degli Orsini lo trasformò in rocca. In tempi recenti la chiesa è stata decretata come “Santuario Mariano della Diocesi suburbicaria di Porto e Santa Rufina”.  Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: ROMA

Colazione in Hotel e Trasferimento a Roma. La visita comincia con  l'Anfiteatro Flavio, iniziato da Vespasiano e inaugurato dall'imperatore Tito nell'80 d.C. con 100 giorni di festa e giochi, è conosciuto come Colosseo è il più importante monumento della Roma Antica e al suo interno si svolgevano cruenti combattimenti tra gladiatori e belve feroci. Visita del Foro Romano, centro politico, economico e religioso dell'Urbe. Luogo di memorie storiche, sede di templi e tribunali, permette al visitatore di ripercorrere i 15 secoli di storia dell'antica Roma. Proseguimento per Fontana di Trevi, progettata da Nicola Salvi; il tema centrale dell'opera è l'acqua con magistrali rappresentazioni scultoree. Pranzo in un tipico ristorante RomanoNel pomeriggio visita a Piazza Navona, straordinario spazio barocco con al centro la Fontana dei Fiumi del Bernini su cui si affaccia la Chiesa di S. Agnese in Agone del Borromini;  Prima del rientro sosta  al vicino Pantheon, tempio dedicato a tutte le divinità dell'Olimpo latino e ristrutturato dall'Imperatore Adriano nel II sec. d.C.. L'originale concezione dell'edificio ne fa una pietra miliare nella storia dell'architettura. Trasformato in Chiesa cristiana nel 609, conserva le tombe di Raffaello Sanzio e dei Re d'Italia. Si continua con la visita a Piazza San Pietro centro della Cristianità nel mondo. Cena in ristorante, dopo cena possibilità di fare il Tour della Città Eterna in Notturna. Rientro in Hotel , pernottamento.

4° GIORNO:  BRACCIANO - Fine Servizi

Dopo Colazione trasferimento a  Bracciano; il famoso Castello Odescalchi fu realizzato a partire dal 1470 su commissione di Napoleone Orsini e venne portato a termine dal figlio Gentil Virginio nel 1485. Ideale punto d'incontro tra architettura militare e civile, il castello Odescalchi rappresenta un importante polo di attrazione culturale nell'area di Bracciano. L'interno del Castello è ricco di opere d'arte, affreschi ed arredi in stile quattrocentesco, rispecchiando in pieno i fasti delle tipiche dimore rinascimentali. Spettacolare è la passeggiata esterna sul cammino di ronda, da dove si ammira il lago di Bracciano. Piacevole è un giro in battello sul lago alla scoperta dei borghi che vi si affacciano. Pranzo in ristorante, fine dei Ns servizi.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

LA MAREMMA LAZIALE E I BRIGANTI - Itinerario Culturale Naturalistico

1° GIORNO: TUSCANIA - LE NECROPOLI ETRUSCHE

Arrivo in tarda mattinata a Tuscania dove si potrà ammirare la Basilica di San Pietro uno dei più importanti esempi di chiesa romanica in Italia. La collina in cui sorge la basilica coincide forse con la zona dell'acropoli del periodo etrusco ed oggi è visibile la sovrapposizione di tre importanti civiltà: etrusca, romana e alto medievale, che caratterizzano la cittadina di Tuscania. Il borgo è un intrigo di viuzze all'interno della cinta muraria medievale che presenta numerose torri, campanili e fontane. Pranzo in ristorante con prodotti tipici. Nel pomeriggio incontro con la guida  e inizio della Visita alla necropoli di Pian del Tufo. Arrivo in Hotel, sistemazione, aperitivo di benvenuto cena e pernottamento.

2° GIORNO: VULCI - IL SENTIERO DEI BRIGANTI – CELLERE 

Giornata di archeotrekking, con il supporto di guide ambientali escursionistiche che illustreranno il paesaggio naturalistico e di un  archeologa che introdurrà i partecipanti alla conoscenza del popolo etrusco. Inizio della visita in località Torcognola e percorrendo il tratto finale del sentiero dei briganti si raggiungerà il castello di Vulci dove si trova un piccolo museo e un maestoso ponte romano costruito su basamenti etruschi. Rientro in Albergo per il pranzo con specialità marinare.Nel pomeriggio trasferimento verso l'antico borgo di Cellere, di origini etrusche, offre una visione spettacolare sulla Valle del Fiume Timone, tipico ambiente della Maremma laziale, ricco di bellezze naturalistiche ancora integre e misteriose. Il borgo di Cellere ha dedicato al famoso Brigante della Maremma Domenico Tiburzi, vissuto nella seconda metà dell'800, un museo veramente originale, il Museo del Brigantaggio che intende raccontare le vicende del brigantaggio in Maremma, attraverso una lettura antropologica. Da vedere la bella chiesa rinascimentale di Sant'Egidio commissionata da Alessandro Farnese e costruita dall'architetto Antonio da Sangallo.Rientro in Hotel cena e pernottamento.

3° GIORNO:  TARQUINIA - Fine Servizi

Dopo Colazione trasferimento a Tarquinia, che con le sue cento e più tombe affrescate tra l'età arcaica e quella ellenistica,  costituisce la più importante pinacoteca del mondo antico prima di Pompei. Dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, la cittadina deve la sua importanza alle sue origini etrusche (dell'area della Civita); da non mancare la visita alla famosa Necropoli e al prestigioso Museo Archeologico Nazionale nello splendido Palazzo Vitelleschi in pieno centro cittadino. Rientro in Hotel per il pranzo. Fine dei Ns servizi.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

L'ETRURIA LAZIALE - Itinerario Culturale

1° GIORNO: ORVIETO – BOLSENA – MONTALTO DI CASTRO

Arrivo ad Orvieto verso mezzogiorno. Pranzo Libero. Incontro con la guida e visita della famosa cattedrale e del centro medioevale. Proseguimento per Bolsena e visita della cappella di Santa Cristina dove avvenne il miracolo del Corpus Domini e in seguito al quale fu ordinata la costruzione del Duomo di Orvieto. Trasferimento a Motefiascone per la degustazione del leggendario vino EST!,  EST!! , EST!!!. In serata si raggiunge Montalto di Castro Marina. Sistemazione in Hotel nelle camere riservate, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento.

2° GIORNO: CELLERE - LATERA  - CAPRAROLA

Colazione in Hotel trasferimento verso l'antico borgo di Cellere, di origini etrusche, offre una visione spettacolare sulla Valle del Fiume Timone, tipico ambiente della Maremma laziale, ricco di bellezze naturalistiche ancora integre e misteriose. Il borgo di Cellere ha dedicato al famoso Brigante della Maremma Domenico Tiburzi, vissuto nella seconda metà dell'800, un museo veramente originale, il Museo del Brigantaggio che intende raccontare le vicende del brigantaggio in Maremma, attraverso una lettura antropologica. Da vedere la bella chiesa rinascimentale di Sant'Egidio commissionata da Alessandro Farnese e costruita dall'architetto Antonio da Sangallo. Trasferimento a Latera dove sarà possibile visitare Il Museo della Terra che presenta un allestimento articolato in oggetti materiali e documenti multimediali illustranti,  in  prospettiva antropologica,  il rapporto della  comunità con la terra, ma  anche  la memoria storica del paese, le feste ed i giochi. Il Museo si propone come luogo vivo di raccolta e conservazione,  ma  soprattutto  come  strumento di conoscenza del territorio.  Rientro in Hotel degustazione di formaggi locali e pranzo con prodotti tipici (acqua cotta maremmana , pappardelle al cinghiale......) Nel pomeriggio trasferimento a Caprarola dove potremo ammirare lo splendido Palazzo Farnese , uno dei migliori esempi di dimora rinascimentale, fu costruito per la famiglia romana dei Farnese nei propri domini nel Ducato di Castro (ricordiamo Papa Paolo III Farnese). Il progetto iniziale di una fortificazione fu successivamente modificato in modo radicale dal Vignola; divenne la residenza estiva dei Farnese. Il ciclo delle sue decorazioni pittoriche, compiuto nel 1583, costituisce il più grandioso monumento di pittura in Italia a quel tempo. Rientro in Hotel, Cena e pernottamento.

3° GIORNO: TUSCANIA  - VITERBO

Colazione in Hotel e trasferimento a Tuscania. incontro con la guida e breve visita del’affascinante borgo di Tuscania sino ad arrivare alle stupende chiese romaniche di San Pietro e Santa Maria Maggiore; si prosegue sino a raggiungere il Capoluogo Viterbo. Pranzo in Ristorante.Nel pomeriggio visita guidata del suggestivo quartiere Medioevale di San Pellegrino, Palazzo Papale che fu sede di numerosi conclavi,  della chiesa di Santa Maria della Verità, con l’adiacente Museo Civico, del  complesso di Santa Maria in Gradi e delle numerose fontane, tra cui sicuramente la più importante Fontana Grande sita nell’omonima Piazza. Passeggiando per le strade di Viterbo, nonostante lo scorrere del tempo, il visitatore può rivivere le emozioni dell'antica atmosfera medioevale. Rientro in Hotel , cena e pernottamento, dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

4° GIORNO: TARQUINIA - VULCI

Colazione  in Hotel trasferimento a Tarquinia, che con le sue cento e più tombe affrescate tra l'età arcaica e quella ellenistica,  costituisce la più importante pinacoteca del mondo antico prima di Pompei. Dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, la cittadina deve la sua importanza alle sue origini etrusche (dell'area della Civita). Da non mancare la visita alla famosa Necropoli e al prestigioso Museo Archeologico Nazionale nello splendido Palazzo Vitelleschi in pieno centro cittadino. Rientro in Hotel per il pranzo. Nel pomeriggio partenza per il Parco Naturalistico-Archeologico di Vulci.  L'affascinante Parco è una testimonianza storica della vita sul territorio abitato dagli Etruschi. Immerse in paesaggi naturalistici ed inaspettati, ecco svelate le suggestive vestigia dell'antica città. Le sue mura di cinta, le strade basolate,  gli edifici religiosi e privati, la magnifica sepoltura della Tomba François testimoniano la potenza di una delle più importanti e popolose città dell'Etruria Meridionale ai tempi della Roma dei primi sette re. La Tomba François, che deve il suo nome all'archeologo Alessandro François che la scoprì nel luglio del 1857, è celebre in tutto il mondo per lo straordinario ciclo di affreschi che ne ornava le pareti. Nelle immagini tratte dal mito greco, come in quelle che ritraggono personaggi della storia etrusca (tra i quali Mastarna, futuro sesto re di Roma con il nome di Servo Tullio) è impressa tutta la maestria dell'ignoto artista che nel IV secolo a.C. ha affrescato la Tomba della famiglia di Vel Saties (il personaggio ritratto nella parete dell'ipogeo). L'ultima grande vestigia medievale degli abitanti di Vulci è un castello che si erge isolato nella campagna, a guardia di un ardito ponte etrusco-romano unico passaggio rimasto per attraversare il Fiume Fiora alla fine del grande impero di Roma. Questo castello, detto della Badia, è oggi sede del Museo Nazionale Etrusco di Vulci. Rientro in Hotel per la Cena ed il pernottamento.

5° GIORNO: MONTALTO DI CASTRO – INIZIO DEL VIAGGIO DI RIENTRO -  Fine dei ns. Servizi.

Colazione  in Hotel inizio del viaggio di rientro.Fine dei Ns Servizi. Percorrendo la Via Aurelia possibilità di visita al comprensorio dell’argentario, con i borghi di Porto Santo Stefano e Porto Ercole o  in alternativa visita alla splendida cittadina di Siena.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

LA TUSCIA E IL CENTRO DELL'IATALIA - Itinerario Culturale

1° GIORNO: ORVIETO -  MONTALTO DI CASTRO

Arrivo in Tarda mattinata ad Orvieto pranzo libero e visita della Città costruita su di una rupe di tufo che si erge in mezzo ad un bellissimo scenario di campi e vigneti, nella pianeggiante vallata del fiume Paglia. La città, proprio per queste caratteristiche strutturali, é un esempio particolare di simbiosi e di integrazione fra la natura e l'opera dell'uomo. L'opera architettonica più importante per la città é il Duomo, costruito tra il 1290 e il 1320 in stile Gotico Romanico con la facciata in marmo e mosaici. All'interno, da vedere, sono gli affreschi della Cappella di San Brizio fatti da Luca Signorelli nel 1499. Vicino al Duomo c'é Palazzo Soliano ex residenza papale e oggi sede del Museo di Arte Medioevale. E', invece, del primo ventennio del Cinquecento, la struttura architettonica del Pozzo di San Patrizio di Antonio di Sangallo con la sua famosa scalinata a doppia elica utilizzata per scendere nel pozzo. Altresì interessante da visitare è, nel quartiere medioevale della città, un suggestivo percorso sotterraneo fatto di grotte ricche di ritrovamenti archeologici portati alla luce da recenti scavi. Arrivo in serata in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento.

2° GIORNO: ROMA

Colazione in Hotel e Trasferimento a Roma. La visita comincia con  l'Anfiteatro Flavio, iniziato da Vespasiano e inaugurato dall'imperatore Tito nell'80 d.C. con 100 giorni di festa e giochi, è conosciuto come Colosseo è il più importante monumento della Roma Antica e al suo interno si svolgevano cruenti combattimenti tra gladiatori e belve feroci. Visita del Foro Romano, centro politico, economico e religioso dell'Urbe. Luogo di memorie storiche, sede di templi e tribunali, permette al visitatore di ripercorrere i 15 secoli di storia dell'antica Roma. Proseguimento per Fontana di Trevi, progettata da Nicola Salvi; il tema centrale dell'opera è l'acqua con magistrali rappresentazioni scultoree.Pranzo in un tipico ristorante Romano Nel pomeriggio visita a Piazza Navona, straordinario spazio barocco con al centro la Fontana dei Fiumi del Bernini su cui si affaccia la Chiesa di S. Agnese in Agone del Borromini;  Prima del rientro sosta  al vicino Pantheon, tempio dedicato a tutte le divinità dell'Olimpo latino e ristrutturato dall'Imperatore Adriano nel II sec. d.C.. L'originale concezione dell'edificio ne fa una pietra miliare nella storia dell'architettura. Trasformato in Chiesa cristiana nel 609, conserva le tombe di Raffaello Sanzio e dei Re d'Italia.  In serata rientro in Hotel cena e  pernottamento.

3° GIORNO: TARQUINIA - VULCI

Colazione in Hotel e trasferimento a Tarquinia. La visita comincia alla scoperta della necropoli In una collina che si allunga parallelamente a quella della città antica, quasi uno schermo verso il mare, sorge la grandiosa necropoli dei Monterozzi;  Lì, accanto alle più antiche incinerazioni villanoviane di IX-VIII secolo a.C., si trovano le famose tombe affrescate, dichiarate Patrimonio dell'Umanità; questi ipogei sono costituiti da una o più camere dalle pareti e dalle volte dipinte, scavati nel banco roccioso e talvolta ricoperti da piccoli tumuli di terra. Si prosegue con la visita al Museo Nazionale una delle maggiori raccolte di reperti etruschi,  ricordiamo: i sarcofagi; i corredi funebri ritrovati nelle vicine necropoli che comprendono, tra le altre cose, vasi di ogni tipo e provenienza; decorazioni appartenenti al tempio Ara della Regina; ed infine alcune tombe dipinte, qui trasferite per salvarle dalla distruzione. Tempo libero per le vie del Centro storico di fattura Medioevale. Rientro in Hotel per il pranzo. Nel pomeriggio trasferimento a Vulci per ammirare lo splendido Parco Naturalistico Archeologico partendo dalla breve presentazione dell'antica città etrusca, si raggiunge l'area archeologica del Parco, ove è possibile visitare la Domus del Criptoportico, una grande e fastosa abitazione privata, i resti archeologici della città. In serata rientro in Hotel, cena e pernottamento. Dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

4° GIORNO: TUSCANIA - VITERBO

Colazione in Hotel e trasferimento a Tuscania. Incontro con la guida e breve visita del’affascinante borgo di Tuscania sino ad arrivare alle stupende chiese romaniche di San Pietro e Santa Maria Maggiore; si  prosegue sino a raggiungere il Capoluogo Viterbo.Pranzo in Ristorante.  Nel pomeriggio visita guidata del suggestivo quartiere Medioevale di San Pellegrino, Palazzo Papale che fu sede di numerosi conclavi,  della chiesa di Santa Maria della Verità, con l’adiacente Museo Civico, del  complesso di Santa Maria in Gradi e delle numerose fontane, tra cui sicuramente la più importante Fontana Grande sita nell’omonima Piazza. Passeggiando per le strade di Viterbo, nonostante lo scorrere del tempo, il visitatore può rivivere le emozioni dell'antica atmosfera medioevale. Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

5° GIORNO: SIENA

Colazione in Hotel e Trasferimento a Siena. Siena aspetta i visitatori per offrire loro un'esperienza emozionante e indimenticabile. Nessuna altra città mantiene vivo il patrimonio culturale e civile del medioevo come Siena, con il Palio e le 17 Contrade, con i suoi capolavori d'arte e il centro storico simile a un museo diffuso. Da non perdere il Palazzo Pubblico Museo Civico simbolo dell'indipendenza e della ricchezza di Siena, è uno dei più importanti esempi di architettura gotica civile nel mondo. Il Palazzo è uno scrigno di capolavori d'arte; Il complesso museale di Santa Maria della Scala era uno dei più antichi ospedali del mondo sorto lungo la via Francigena per dare assistenza ai pellegrini che andavano a Roma. La sua istituzione si deve ai canonici del Duomo anche se la leggenda parla del calzolaio Sorore morto nell'anno 898 d.C.; il Duomo e la sua Piazza,  la facciata, iniziata alla fine del Duecento da Giovanni Pisano, ci offre tutta la sua spettacolare bellezza grazie al recente restauro.  A destra, nella piazza Jacopo della Quercia, i resti del “Duomo nuovo”, che i Senesi cercarono di costruire prima che la peste del 1348 e il cedimento del suolo li costringessero a abbandonare il progetto. Piazza del Campo E' il cuore della città, qui il 2 luglio ed il 16 agosto di ogni anno, si corre il Palio: la corsa di cavalli preceduta da uno splendido corteo storico. Alla fine del Duecento, i nove Signori, che governavano la città, costruirono il Palazzo Pubblico che fu inaugurato, secondo la tradizione, nel 1310. Tutti gli altri edifici dovevano seguire una regola (1297) che vietava di costruire balconi e prevedeva finestre bifore o trifore. Si tratta di uno dei primi documenti di urbanistica del mondo. Dal numero dei governanti derivano i nove spicchi della piazza che assume una suggestiva forma a conchiglia. Nel punto più basso c'è il “gavinone”, un'apertura chiusa da una grata in bronzo simile a un cespuglio e eseguita da Massimo Lippi. Pranzo Libero. Nel pomeriggio inizio del viaggio di rientro. Fine dei Ns servizi

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

LE COSTE DEGLI ETRUSCHI - Itinerario Cultura - Relax - Archeologia

1° GIORNO: MONTALTO DI CASTRO - CAPALBIO

Arrivo in mattinata a Montalto di Castro sistemazione in Hotel tempo libero, pranzo in Hotel. Nel pomeriggio Trasferimento a Capalbio per la visita guidata del magnifico Giardino dei Tarocchi, di epoca moderna creato da Niki de Saint Phalle nel 1979 Seguendo l'ispirazione avuta durante la visita al Parque Guell di Antoni Gaudí a Barcellona, poi rafforzata dalla visita al giardino di Bomarzo. Il Giardino sorge sul versante meridionale della collina di Garavicchio, nella Maremma toscana. L'opera, dilatata su mezzo ettaro di terreno, costituisce una vera e propria "città" in cui le sculture-case  segnano le tappe del percorso spiccando coloratissime in contrasto con una natura ancora selvaggia. Possibilità di visitare anche l’affascinante Borgo di Capalbio. In serata rientro in Hotel, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento.

2° GIORNO: ISOLA DEL GIGLIO

 Colazione in Hotel e trasferimento per raggiungere Porto Santo Stefano; imbarco su traghetto  e dopo circa un ora di navigazione si raggiunge la splendida Isola del Giglio.  Incontro con la Guida per visitare Giglio Castello. L'abitato, di origini medievali si caratterizza per l'imponente Rocca Aldobrandesca, parte integrante del complesso castellano assieme alle caratteristiche e ben conservate mura e ad alcune torri. La visita prosegue verso Giglio Campese rinomata località balneare dell’Isola.  Pranzo in Ristorante con prodotti tipici del mediterraneo. Nel pomeriggio ci si sposta verso Giglio Porto caratterizzata da un bellissimo lungomare contornato di abitazioni coloratissime sino ad arrivare a Piazza della Dogana, considerata il salotto dell'isola. Tra i monumenti di interesse storico spiccano la Torre del Saraceno, di origini medievali, e la Chiesa della Madonna del Giglio. Imbarco per Tornare a Porto Santo Stefano, rientro in Hotel, cena e pernottamento. Dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

3° GIORNO: CERVETERI – Fine servizi

 Colazione in Hotel e trasferimento  a Cerveteri. Incontro con la Guida per visitare l'incantevole Necropoli Etrusca della Banditaccia, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, è la più vasta del mondo antico, giunta fino a noi è un importante esempio di architettura funeraria ed è immersa in un parco suggestivo di alta valenza paesaggistica. I suoi visitatori hanno l'impressione di trovarsi all'interno di una città reale con isolati, vie principali e secondarie, dove si affacciano le tombe che riproducono, scolpite nella roccia tufacea le antiche abitazioni e perfino i loro arredi. Una vera e propria città dei morti dove l'evoluzione delle tipologie tombali dalle più antiche sepolture a incinerazione del periodo «villanoviano»,  ai tumuli circolari, alle tombe a dado, agli ipogei, riflette l'assetto urbanistico degli abitati dal VII al II sec. a.C. Interessante è la visita al Museo Nazionale Cerite, nel borgo antico di Cerveteri. Ricavato nel castello Ruspoli, il Museo conserva parte dei rinvenimenti emersi dagli scavi nel territorio locale. Nell'ambito della visita guidata è possibile organizzare una introduzione alla conoscenza dei luoghi presso i locali dell'Associazione “Matuna” e gustare cibi tipici del territorio. Pranzo in Ristorante . Fine dei Ns servizi.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

DALLE RIVE DEL LAGO AL MARE - Itinerario Culturale

1° GIORNO: BAGNOREGIO – MONTEFIASCONE – MONTALTO DI CASTRO

Arrivo in mattinata a Civita di Bagnoregio ed incontro con la guida. Civita  è situata in posizione isolata, è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale in cemento armato costruito nel 1965. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata circostante, che ha dato vita alle tipiche forme dei calanchi e che continua ancora oggi, rischiando di far scomparire la frazione, per questo chiamata anche "la città che muore".  La struttura urbanistica dell'intero abitato è di origine etrusca, costituita da cardi e decumani secondo l'uso etrusco e poi romano, mentre l'intero rivestimento architettonico risulta medioevale e rinascimentale. Pranzo in ristorante. Trasferimento a Montefiascone, La città è posta in cima ad un colle sul fianco del cratere del Lago di Bolsena. Passeggiata all’interno del Borgo e visita guidata alla Cattedrale di Santa Margherita e alla cattedrale  Romano-Gotica di san Flaviano che riporta il visitatore alla leggenda del famoso vino Est! Est!! Est!!!. Degustazione di vini presso la cantina sociale della cittadina. Trasferimento in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento

2° GIORNO: TUSCANIA - VITERBO 

Colazione in Hotel e trasferimento a Tuscania,  incontro con la guida e breve visita dell’affascinante borgo di Tuscania sino ad arrivare alle stupende chiese romaniche di San Pietro e Santa Maria Maggiore. Si prosegue sino a raggiungere il Capoluogo Viterbo. Pranzo in Ristorante. Nel pomeriggio visita guidata del suggestivo quartiere Medioevale di San Pellegrino, Palazzo Papale che fu sede di numerosi conclavi,  della chiesa di Santa Maria della Verità, con l’adiacente Museo Civico, del  complesso di Santa Maria in Gradi e delle numerose fontane, tra cui sicuramente la più importante Fontana Grande sita nell’omonima Piazza. Rientro in Hotel per la cena e il pernottamento. Dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

3° GIORNO: CIVITACASTELLANA – NEPI – Fine servizi

Colazione in Hotel e trasferimento  a Civita Castellana breve visita al tratto più suggestivo della via Amerina; proseguimento e visita del Centro Storico, del Museo Archeologico dell’Agro Falisco. Pranzo in Ristorante. Nel pomeriggio possibilità di visita di Nepi con le sue Catacombe di Santa Savinilla. Percorribili, per 200 metri, interamente scavate nel tufo, si sviluppano in tre gallerie principali con alcune diramazioni secondarie. Ritorno nel centro per la visita della Rocca dei Borgia, della Cattedrale e delle antiche chiese cittadine. Fine dei Ns servizi.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

VILLE E GIARDINI DELLA TUSCIA E NON... - Itinerario Culturale

1° GIORNO: BOMARZO

Arrivo in mattinata a Bomarzo. La cittadina è situa nel cuore della Tuscia tra le estreme pendici nord-orientali dei monti Cimini e l'ampia vallata del fiume Tevere. Incontro con la guida e visita del cosiddetto Parco dei Mostri o Sacro Bosco di Bomarzo,   situato alle pendici di un vero e proprio anfiteatro naturale. Qui Vicino Orsini, in onore di sua moglie,  fece costruire nel XVI secolo alcuni monumenti che raffigurano animali mostruosi e mitologici; vi sono anche architetture impossibili, come la casa inclinata, o alcune statue enigmatiche che rappresentano forse le tappe di un itinerario di matrice alchemica. Trasferimento in direzione Montalto di Castro con possibilità di fermarsi a Tuscania per le visite delle due basiliche Romaniche di San Pietro e Santa Maria Maggiore. Arrivo in serata in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento.

2° GIORNO: CAPRAROLA - BAGNAIA

 Colazione in Hotel e trasferimento in direzione Caprarola. Pur essendo immersa nell'antico territorio etrusco, Caprarola getta le sue radici in epoca molto più recente. Incontro con la Guida e visita di Palazzo Farnese. Si tratta di uno dei più importanti palazzi dell'architettura rinascimentale-manierista. Fu edificato nel XVI secolo su progetto di Jacopo Barozzi da Vignola sulla basi di una precedente fortificazione a pianta pentagonale ideata da Antonio da Sangallo il Giovane, di cui il Vignola mantenne il perimetro esterno, trasformandolo però in una meravigliosa villa pentagonale a cui lavorarono i nomi più illustri di quel periodo. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento a Bagnaia per la visita di Villa Lante che è, assieme a Bomarzo, uno dei più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. Per chi vi arriva dopo aver appena visitato Villa Farnese a Caprarola la prima notevole impressione è la differenza tra le due ville del Vignola. Pur erette nella stessa area, nello stesso periodo, e nello stesso stile architettonico, le somiglianze fra i due monumenti sono poche. L’atmosfera è suggestiva, quasi irreale, creata da fontane con giochi d’acqua immerse nel verde del parco. In  serata rientro in Hotel, cena e pernottamento, dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

3° GIORNO: CAPALBIO– Fine servizi

 Colazione in Hotel e trasferimento  a Capalbio. Il Tour delle ville si conclude con il Giardino dei Tarocchi di epoca moderna creato da Niki de Saint Phalle nel 1979.  Segui l'ispirazione avuta durante la visita al Parque Guell di Antoni Gaudí a Barcellona, poi rafforzata dalla visita al giardino di Bomarzo. Il Giardino sorge sul versante meridionale della collina di Garavicchio, nella Maremma toscana. L'opera, dilatata su mezzo ettaro di terreno, costituisce una vera e propria "città" in cui le sculture-case segnano le tappe del percorso spiccando coloratissime in contrasto con una natura ancora selvaggia. Rientro in Hotel per il pranzo, con breve sosta in un caseificio locale per la degustazione di formaggi della Tuscia. fine dei Ns Servizi.

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

TRA ETRUSCHI E BRIGANTI - Itinerario culturale

1° GIORNO: VITERBO – MONTALTO DI CASTRO

Arrivo in mattinata a Viterbo Capoluogo della Tuscia. Passeggiata con guida nel suggestivo quartiere di San Pellegrino. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si riprende la passeggiata con la visita al Palazzo Papale , suggestivo monumento del centro storico, che fu sede di numerosi conclavi; della chiesa di Santa Maria della Verità, con l’adiacente Museo Civico, del complesso di Santa Maria in Gradi e delle numerose fontane, tra cui sicuramente la più importante Fontana Grande sita nell’omonima Piazza. Nel tardo pomeriggio possibilità trasferimento a Montefiascone per una degustazione del leggendario vino Est!, Est!! Est!!!. In serata trasferimento a Montalto di Castro arrivo in Hotel, sistemazione nelle camere riservateaperitivo di benvenuto, Cena e Pernottamento

2° GIORNO: VULCI – TARQUINIA

 Colazione in Hotel e trasferimento al Parco Archeologico Naturalistico di Vulci. Partendo dalla breve presentazione dell'antica città etrusca, si raggiunge l'area archeologica del Parco, ove è possibile visitare la Domus del Criptoportico, una grande e fastosa abitazione privata e i resti archeologici della città. Si prosegue passeggiando tra le bellezze naturali del Parco sino ad arrivare alla Necropoli Orientale; qui la visita è tutta dedicata alla famosa Tomba François, celebre per la sua architettura e per la ricca originaria decorazione pittorica della quale rimangono alcune tracce, alla vicina Tomba delle Iscrizioni, al cui interno sono ancora visibili iscrizioni in alfabeto etrusco e alcune in lingua latina e al Tumulo della Cuccumella, il più grande tumulo funerario in Italia, noto per il “labirinto” di sotterranei, emblematica testimonianza dei frenetici scavi condotti da Alessandro Torlonia tra il 1875 ed il 1876, alla ricerca di un tesoro. Trasferimento in Hotel per il pranzo con prodotti tipici, con breve sosta in un caseificio locale per la degustazione di formaggi. Nel pomeriggio trasferimento a Tarquinia ed incontro con la guida presso la necropoli. Con le sue cento e più tombe affrescate tra l’età arcaica e quella ellenistica, Tarquinia costituisce la più importante pinacoteca del mondo antico prima di Pompei. Dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la cittadina deve la sua importanzaq alle sue origini etrusche (dall’area della Civita). Si prosegue con la visita, nel centro cittadino, del prestigioso Museo Archeologico Nazionale nello splendido palazzo Vitelleschi. Tempo libero per le vie del centro. In serata rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento. Dopo cena serata danzante con musica dal vivo.

3° GIORNO: CELLERE – Fine servizi

Colazione in hotel e trasferimento a Cellere, situata nel cuore della Maremma Laziale, visita del Museo del Brigantaggio che presenta un allestimento da ascoltare, scoprire, manipolare e guardare, istallazioni audio, video e informatiche, cassetti, botole e nascondigli, libri e schedari, riproduzioni di quotidiani e vignette d’epoca. Offre inoltre testimonianze dell’epoca e l’immaginario d’oggi. Rientro in Hotel per il pranzo tipico maremmano con sosta in un caseificio per la degustazione di formaggi locali. Fine dei servizi

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

TRA ROMA E TUSCIA - Itinerario Religioso

1° GIORNO: VITERBO – MONTALTO DI CASTRO

Partenza dalla località di provenienza e arrivo a Viterbo in mattinata, pranzo libero, a seguire trasferimento alla Quercia (frazione di Viterbo) per la visita del Santuario della Madonna della Quercia dove è custodita la famosa reliquia venerata con devozione dai Viterbesi. Nel tardo pomeriggio trasferimento a Montalto di Castro, arrivo in Hotel, sistemazione nelle camere riservate, aperitivo di benvenuto, cena e pernottamento.

2° GIORNO: ROMA

Colazione in Hotel e trasferimento a Roma. Visita di piazza San Pietro con l’omonima Basilica, simbolo della chiesa cristiana, e le annesse tombe dei Papi. Si prosegue con la chiesa di San Giovanni in Laterano. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, trasferimento in via Appia Antica, dove sono ancora presenti gli antichi tracciati della via consolare, e visita alle Catacombe, testimonianza dei difficili momenti della comunità cristiana di quei tempi.  In serata rientro in Hotel per la cena ed il pernottamento.

3° GIORNO: BOLSENA – MONTEFIASCONE – DEGUSTAZIONE VINO

Colazione in Hotel e trasferimento a Bolsena, città sulle rive dell’omonimo lago, celebre per le origini etrusche e per aver dato i natali a Santa Cristina, giovane martire alla cui memoria è stata dedicata la basilica che racchiude, al suo interno, la cappella del SS. Sacramento costruita in ricordo del noto miracolo eucaristico e la catacomba dove vennero sepolte le spoglie della Santa. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita del caratteristico borgo di Montefiascone e della Basilica di San Flaviano ricostruita per il fervore del popolo, sulle preesistenti basi di quella di Santa Maria.Rientro in albergo per la cena ed il pernottamento, sulla strada breve sosta nella cantina sociale di Montefiascone per una degustazione del Famoso vino Est! Est!!.Est!!!. Dopo cena serata con musica dal vivo.

4° GIORNO: VITERBO o in alternativa ORVIETO – fine dei ns. servizi. 

Colazione in Hotel e trasferimento a Viterbo, incontro con la guida e inizio del Tour guidato. Viterbo la città dei Papi e delle terme. Interessante la visita al quartiere medioevale di San Pellegrino, bellissimo esempio di contrada duecentesca, visita la Palazzo Papale del XIII secolo, testimonianza delle vicissitudini legate alla vita religiosa di quei tempi; Palazzo dei Priori le innumerevoli piazze presenti nel capoluogo della Tuscia e la chiesa di Santa Rosa dove sono custodite le spoglie della Santa protettrice della città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio inizio del viaggio di rientro.

IN ALTERNATIVA

Colazione in Hotel e trasferimento a Orvieto. La bellezza di una rupe naturale dai caldi toni tufacei, su cui si stagliano in composto ordine antiche abitazioni, torri, palazzi, chiese e conventi della città, davvero mozzafiato se si ha la fortuna di arrivare in un giorno limpido di sole, quando il biscotto poroso della roccia è esaltato dall'azzurro del cielo; l'immancabile stupore di fronte all'ardito slancio del Duomo, davvero smisurato in rapporto alle dimensioni della piazza e degli edifici circostanti, dorato e mirabilmente decorato sulla facciata, semplice e essenziale sull'originale unicità dei fianchi; le ricche, copiose tracce della città etrusca, che vi attestano la sede sempre più certa dell'antico Fanum Voltumnae; le numerose impronte, sia solenni sia quotidiane, della città medievale; le tracce non meno pregevoli delle epoche successive; l'intricato mistero della città sotterranea, speculare, nei secoli, al tessuto urbano di superficie. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio inizio del viaggio di rientro. Fine dei Ns. Servizi

RICHIEDICI UNA QUOTAZIONE: pietro@hotelkeyclub.com 

POSSIBILITA' DI MODIFICARE IL PROGRAMMA PER RISPONDERE ALLE VOSTRE ESIGENZE

DAL MEDIOEVO ALLA CIVILTA' ETRUSCA - Itinerario Cultura

1° GIORNO: VITERBO – MONTALTO DI CASTRO

Arrivo in mattinata a Viterbo Capoluogo della Tuscia. Passeggiata con guida nel suggestivo quartiere di San Pellegrino. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si riprende la passeggiata con la visita al Palazzo Papale , suggestivo monumento del centro storico, che fu sede di numerosi conclavi; della chiesa di Santa Maria della Verità, con l’adiacente Museo Civico, del complesso di Santa Maria in Gradi e delle numerose fontane, tra cui sicuramente la più importante Fontana Grande sita nell’omonima Piazza. Nel tardo pomeriggio possibilità trasferimento a Montefiascone per una degustazione del leggendario vino Est!, Est!! Est!!!. In serata trasferimento a Montalto di Castro arrivo in Hotel, sistemazione nelle camere riservateaperitivo di benvenuto, Cena e Pernottamento

 

2° GIORNO: VULCI – fine dei nostri servizi

Parco e Necropoli - “la città dei vivi e la città dei morti”

Colazione in Hotel e trasferimento al Parco Archeologico Naturalistico di Vulci. Partendo dalla breve presentazione dell'antica città etrusca, si raggiunge l'area archeologica del Parco, ove è possibile visitare la Domus del Criptoportico, una grande e fastosa abitazione privata e i resti archeologici della città. Si prosegue passeggiando tra le bellezze naturali del Parco sino ad arrivare alla Necropoli Orientale; qui la visita è tutta dedicata alla famosa Tomba François, celebre per la sua architettura e per la ricca originaria decorazione pittorica della quale rimangono alcune tracce, alla vicina Tomba delle Iscrizioni, al cui interno sono ancora visibili iscrizioni in alfabeto etrusco e alcune in lingua latina e al Tumulo della Cuccumella, il più grande tumulo funerario in Italia, noto per il “labirinto” di sotterranei, emblematica testimonianza dei frenetici scavi condotti da Alessandro Torlonia tra il 1875 ed il 1876, alla ricerca di un tesoro. Trasferimento in Hotel per il pranzo con prodotti tipici, con breve sosta in un caseificio locale per la degustazione di formaggi. Fine dei ns. Servizi

 

PROGRAMMA SOGGETTO A MODIFICHE SECONDO LE VOSTRE ESIGENZE.

RICHIEDICI UN PREVENTIVO DETTAGLIATO: pietro@hotelkeyclub.com